Come passare dalle nuvole di punti a elaborati 3D di qualità - 5 consigli da non dimenticare mai

The new Leica RCD30 camera is presently the only one in the market which is able to collect 80 MP RGBN multispectral imagery perfectly co-registered.

Che tu sia un professionista esperto della scansione laser o che tu abbia appena iniziato, lascia che ti guidi attraverso i miei consigli sulla scansione laser per assicurarti di ottenere il meglio dal tuo hardware, software e dai dati stessi.


1. Scegliete la tecnologia giusta
Iniziate con una soluzione che vi fornirà i risultati desiderati. Lo scanner vi darà una visione precisa e fotorealistica dei vostri dati? Il vostro software di registrazione è in grado di fornire risultati solidi, affidabili e documentabili? Scegliere il prodotto giusto facilita anche l'elaborazione a valle.
Leggete questo blog precedente che mette a confronto Leica Geosystems ScanStations e Leica Nova MultiStation.


2. Non raccogliere troppi dati se non ne hai bisogno.
Ci sono sempre persone che dicono che si dovrebbero raccogliere più dati di quelli necessari per evitare problemi di registrazione, aree mancanti, punti neri, ecc. Tuttavia, raccogliendo un po' meno dati si impiega meno tempo sul campo e si velocizza anche l'importazione e la conversione.
Leica ScanStation serie P produce alcuni dei dati più nitidi e precisi disponibili oggi sul mercato. In combinazione con il sensore interno di imaging High Dynamic Range (HDR), si è in grado di fornire autentiche rappresentazioni foto-realistiche con la massima chiarezza, a qualsiasi risoluzione si decida di scansionare.


3. Analizza il tuo flusso di lavoro per aumentare la produttività.
A volte non si riesce a vedere il legno per gli alberi (o gli errori di registrazione per i vincoli di destinazione?!). Una volta ogni tanto è bene fare un passo indietro e valutare come stai facendo le cose, e vedere se puoi migliorare. Sei un perfezionista per le registrazioni sul campo basate sui target? Che ne dite di cambiare marcia e provare il cloud-to-cloud per quei lavori non critici?
Il software di registrazione è ora più avanzato che mai e con strumenti come Smart-align nell'ultima versione di Leica Cyclone, metterete insieme le scansioni più velocemente che mai, indipendentemente dal metodo scelto. Guarda il video qui sotto.


4. Scegliete il plug-in giusto per le vostre esigenze.
Dov'è necessario rendere i dati pienamente validi? Se state lavorando in BIM, forse avete bisogno di portare la vostra nuvola di punti in Revit? Naturalmente, c'è la possibilità di usare il tipo di file *.rcp per inserire i dati, ma questo ti offre tutti gli strumenti necessari per estrarre e modellare efficacemente dal ricco set di dati che hai raccolto? Se non siete sicuri, prendete una licenza demo e vedete i guadagni di produttività.
È anche bene sapere che CloudWorx per Autocad ora funziona direttamente con i file *.rcp, se è quello che vi è stato dato da lavorare. Vedere il video qui sotto.


5. Scegliete il giusto livello di dettaglio e assicuratevi di lavorare secondo le istruzioni dei vostri clienti.
Ho visto così tante volte nel corso degli anni quando la comunicazione tra due parti si interrompe e la consegna creata è troppo dettagliata o non ha abbastanza dettagli. La genialità dei dati di scansione è che sono così ricchi che si può praticamente ricreare l'intero ambiente se necessario, ma questo non è necessariamente ciò che è sempre richiesto. Assicuratevi di attenervi al brief per risparmiare tempo, denaro ed energia.

Ecco alcuni consigli aggiuntivi di Mark King, EMEA BIM Solutions Manager di Leica Geosystems e Bjorn Van Genechten, HDS Specialist Benelux.

"La nuvola di punti è la fonte più vicina alla verità (il set di dati 3D più accurato). La modellazione semplifica e ottimizza questo set di dati, ma ti porta più lontano dal mondo reale. Richiedete entrambi come deliverable e usate la nuvola di punti quando la precisione è fondamentale".

"Digitalizza o modella solo ciò di cui hai bisogno, per molti compiti la nuvola di punti è un sostituto più che adeguato. All'interno delle visualizzazioni, mostrando i progressi in cantiere o inserendo un progetto nel contesto del mondo reale. Rilevamento delle collisioni, capire se il modello di progetto si adatta o se la costruzione è stata efficace".

"L'automazione NON è la soluzione. Per lo più, è meglio avere strumenti semi-automatici per fare l'elaborazione. L'automazione completa è soggetta a errori e richiede più tempo per controllare e risolvere i problemi. Gli strumenti semi-automatici permettono il meglio di due mondi: interazione con l'utente e automazione".



Scrivici per avere maggiori informazioni sulle nostre soluzioni Laser Scanner 3D, per richiedere una dimostrazione oppure per parlare con i nostri esperti.

Tabella di comparazione Laser Scanner 3D

Scegli il Laser Scanner più adatto alle tue esigenze. Confronta le caratteristiche tecniche dei nostri laser scanner e trova quello più adatto alle tue esigenze.


Soluzioni laser scanner 3D per la topografia

I fornitori di servizi di rilievo stanno sempre più aggiungendo la scansione laser 3D al loro equipaggiamento tecnologica per trasformare il mondo fisico in un ambiente digitale, utilizzando il software per avere informazioni utili e preziose. Dal Leica ScanStation P30/40 per la massima precisione, il P50 per la portata più lunga, il Leica RTC360 per la massima produttività, al Leica BLK360 per luoghi stretti e interni, una soluzione di scansione laser è disponibile per soddisfare le esigenze di qualsiasi progetto di rilievo.


Iscriviti e ricevi in tempo reale il webinar

Webinar dedicati alle nostre tecnologie e innovazioni.